El Tango Poeta | Carlos Gavito …su La Via del Tango

pubblicato in: grandi artisti | 0

 

“Chi conosce questo segreto, vive il suo tango, su La Via del Tango, anziché esserne sopraffatto”

 

“Il segreto” di cui parlo in questo articolo, è la Poesia nel Tango, è la conoscenza di ciò che causa la naturale fluidità di un tango di assoluta bellezza, per evitare di vivere il tuo tango invano….

.
El Tango Poeta ti  Regala un Video! dura 4:38 minuti secondi, il tempo di un tango, e credo che valga la pena di guardarlo tutto con calma, perchè Carlos Gavito è un Poeta nel suo Tango.

 

 

Carlos Gavito y Maria Plazaola

 A Evaristo Carriego

Una Poesia   

 

 

 

L’altra mattina mi sono svegliato alle 5 e ho iniziato a girare per casa nella camera sotto gli occhi straniti di Carla che non capiva cosa stessi facendo.

 

In realta’, stavo cercando di risolvere un problema.

E’ una cosa che faccio spesso.

 

Ho un dubbio in testa, e inizio a pensarci camminando. . . e dopo un po’ le idee si schiariscono.

 

Il problema dell’altra mattina era questo:

Riflettevo…

 

Se ti stai cimentando da un po’ a ballare tango argentino a scuola o in milonga, quasi sicuramente ti sarà capitato di bloccarti ed avere la sensazione di non sapere più come si balla, com’è il passo, tutto diventa complicato.

 

E’ successo ancora anche a Te?

 

Mi capita anche che sopraggiungono momenti di stanchezza o di noia, e il Tango non riesca a darmi l’energia o semplicemente la curiosità per rinnovare l’entusiasmo e la voglia di ballare.

 

In questi momenti di sconforto allora che fare?

 

Più tardi ho capito che non ero solo. 

So che capita a molti tangueros e milongueras.

Anche a me lo confesso, capita questa sorta di bocco.

Ed è una delle sensazioni più odiose in assoluto.

 

Già perché difficilmente mi sento a mio agio in queste condizioni, è un po’ come se avessi un piede sull’acceleratore e uno sul freno.

 

Il risultato è che non accade nulla… o perlomeno, non è abbastanza.
Allora mi ritrovo deluso e frustrato perché il mio tango non decolla.

.
Ma pensa per un attimo..

.
Come sarebbe se non avessi bisogno di sforzarti di apprendere figure complesse?
Come sarebbe se in milonga tu potessi ballare una tanda in modo naturale e fluido?

.
Se ci fosse un’altra strada? Un viaggio nella Poesia… un modo molto molto più potente del metodo attualmente in uso nelle scuole?

 

Allora ricordi quando hai iniziato;

 

La gioia del tango inizia in una scuola quando il maestro sceglie una musica di tango ricca di sentimento di poesia, in genere facilmente orecchiabile, e tu muovi i primi passi.

Non ti dimenticherai mai di questo giorno.

L’emozione è forte e sei solo alla pagina uno.

 

Un giorno dopo l’altro imparerai una gran quantità di tecnica e molto probabilmente un bel numero di figure che in gran parte dimenticherai.

 

Ma va bene così …

 

Poi capita di incontrare lo stile di Carlos Gavito, un vero Poeta nel suo Tango con la sua naturale e fluida maestria.

.

El Tango Poeta è ricco di Sentimento capace di incoraggiarti….

.

 

Ecco ora mi trovo qui, alle 5 del mattino a chiedermi giustamente quale sia il segreto di Carlos Gavito un Maestro che ci ha regalato in testamento la prova che è possibile ballare un tango fluido ed in modo naturale, ricco di emozioni, portandoti a percorrere a scoprire un sentimento significativo, e a scoprire e capire di più di Tango, magari di Argentina, sicuramente della vita.

 

“Il Tango è per Gavito la fonte di tutto…”

 

Ed il Tango di Gavito è il risultato di una vita ricca, avventurosa, tragedia e commedia, vissuta sempre d’artista, con i suoi splendori e le sue miserie.

 

Si proprio giustamente mi chiedo quale fosse il suo segreto per raggiungere una tale padronanza e diventare quel personaggio che abbiamo conosciuto?

 

Quando la mente si confonde, accendo il computer, lo faccio di istinto.

Ad un certo punto mi imbatto, in un video in youtube, “A Evaristo Carriego (Carlos Gavito y Maria Plazaola)” .

Un brano nell’interpretazione allo stile Osvaldo Pugliese ballato da intensa emozione di una bellezza straordinaria.

 

Chi è Evaristo Carriego?

 

E’ da qui che bisogna partire per raccogliere il segreto?

 

Cerco e scopro che “Evaristo Carriego” è il titolo di un capolavoro di Jeorge Luis Borges.

Scava scava trovo “la canzone del barrio”, un’antologia di poesie e racconti del poeta argentino Evaristo Carriego

Bene ora so che la figura del Poeta Evaristo Carriego è tanto radicata nella memoria popolare argentina.

Il Capolavoro di Jeorge Luis Borges, poeta anch’esso, entra nella “materia”stessa di cui è fatta Buenos Aires

La musica di questo celebre tango “A Evaristo Carriego” è stata interpretata da Osvaldo Pugliese e da Astor Piazzolla.

 

A Evaristo Carriego è un imbattibile catalizzatore dell’energia d’arte.

 

Ecco qui il tema capitale: Il Tango è Poesia

 

come ogni rivelazione, si presta a essere frainteso.

 

 

la via del tango

 

 

Ora io mi interrogo sul senso di questa rivelazione, i personaggi coinvolti, Evaristo Carriego, Jeorge Luis Borges, Astor Piazzolla, Osvaldo Pugliese,
questi illustri protagonisti sono Poeti che raccontano ricche immagini, suoni, fantasie, vita, espressioni che commuovono.

 

Lo stesso autore del brano musicale Eduardo Oscar Rovira, che è stato un musicista e compositore argentino contemporaneo ed ammiratore di Ástor Piazzolla.

 

Tutti questi artisti protagonisti pare intendano suggerire una interpretazione completamente alternativa per vivere il proprio tango.

 

Così come convincenti sono loro e convincenti sono gli avvenimenti che hanno formato la storia e la cultura del Paese sudamericano, che i Poeti hanno descritto, disegnato, suonato, interpretato, allo stesso modo convincente è affermare che attraverso lo stile di un Poeta del Tango è possibile vivere in modo fluido e naturale il proprio tango e darti l’energia o semplicemente la curiosità per rinnovare l’entusiasmo e la voglia di ballare.

 

Carlos Gavito è un Poeta, un Poeta del Tango Argentino.

 

Per realizzare con disinvoltura un ballo fluido coinvolgente, ricco di sentimento, la Poesia è un passaggio importante.

Si direbbe che senza poesia non possa nascere un Tango, scoprendo così che se ci fai affidamento le difficoltà e lo sforzo svaniscono nel nulla.

 

Tutto diventa naturalmente fluido

 

Riporto qui di seguito un ultimo pezzo della descrizione del tango secondo Borges:

 

“Si può discutere sul tango, ed è quello che facciamo, ma esso racchiude in sé, come tutto ciò che è autentico, un segreto

 

e il suo segreto è la poesia stessa, puoi sensibilizzarti alla poesia del Tango e vedere cosa porta questa miscela di musica e parole ai tuoi passi.

Se all’apparenza può sembrare un consiglio difficile da applicare, vedrai tu stesso che funziona veramente bene.

Sul serio, dagli una chance!

 

Agendo in questo modo spalanchi l’accesso ad uno scompartimento segreto di informazioni che fino ad ora non avevi preso in considerazione.

Esaltando la sensibilità alla poesia del Tango, sentirai scorrere all’improvviso nuova linfa vitale, che dal tuo cervello scenderà maestosa nelle tue braccia, fino ad arrivare alle tue gambe che magicamente cominceranno a danzare fino all’alba un modo naturale e fluido.

 

All’inizio avevo paura che questo consiglio fosse utile solo per chi volesse fare il tanguero impegnato a tutti i costi, ma risultasse poco applicabile a chi vuole ballare.

Sbagliato!

 

In pratica funziona cosi:

 

Una volta che le parole e la musica della poesia del tango sgorgheranno fluenti nella tua mente, ti accorgi che balli un tango fluido in modo naturale.

Mi ha colpito parecchio questa rivelazione e da quella volta è diventata una “scorciatoia” nella quale mi rifugio spesso e volentieri, quando incappo nel fastidioso blocco …

 

Ma c’è un problema!

 

Questo accadrà solamente se nel cuore avrai ben radicata la sensibilità per la poesia, la musica, le parole del tango.

 

Solo in quel modo le figure si andranno naturalmente ad incanalare in quel letto, che ormai è ben disegnato nella tua mente e nel tuo cuore, diventando un fiume in piena, capace di travolgere anche gli animi meno sensibili.

 

Se Non conosci questo Segreto … il Tuo Tango sta vivendo invano!

 

Chi conosce questo segreto, vive il suo tango, anziché esserne sopraffatto.

 

Eppure oggi è il tuo giorno fortunato.

 

Puoi porre immediatamente rimedio a questa IMPERDONABILE lacuna, continuando a seguirmi nei prossimi post sul Blog La Via del Tango 

 

a presto Angelo e Carla

 

La via del Tango