Cosa conta nel Tango Argentino?.. su La Via del Tango

pubblicato in: grandi artisti | 0

 

Perché un Abbraccio conta più di 3 passi? (anche se meno esibito)

 

Cosa conta nel Tango Argentino? (su La Via del Tango)

 

Contano quanti bei passi coreografici fai… o la sensazione del Cuore nel tuo Tango?

 

Ovviamente dipende da quello che vuoi ottenere.

 

la via del tango mangiapane angelo

 

E il “risultato” che ottiene un ballerino è in qualche modo misurabile in maniera oggettiva?

 

Perchè se sei un ballerino e ti interessa soltanto esibirti per gli altri, con complessi passi coreografici, quello che conta sono solo quanti passi plateali incastri o quanto “figo” ti fa il tuo passo.

 

Ma è una visione decisamente limitata se ami La Via del Tango 

 

E’ semplice dire che se la misura con cui definisci i risultati è quella di quanto in evidenza ti mette il tuo passo coreografico; quindi più è complesso e più ottieni risultati migliori.

 

Ma quella, se non per alcuni, non è l’unica misura possibile.

 

Ovviamente ciò che ha a che fare con il cuore, il Sentimento, è più dificilie da comprendere e genera un numero minore di interessati… All’inizio.

Ma magari tra 3 anni di quel ballerino che si esibiva così bene in milonga, se ne sarà perso traccia, mentre chi ama con sentimento il tango, la sua musica la sua poesia, tra 30 anni, chi ha seguito il cuore, sarà ancora li in milonga, abbracciato alla sua compagna, ballando un tango di assoluta bellezza.

 

Solo che se non sei in grado di valutare la perfezione del Sentimento, per te, l’abbraccio della poesia del tango è esattamente uguale a quello di una noiosissima conversazione con una persona incontrata al bar.

 

Qual è il livello di dettaglio che sei in grado di percepire in un tango argentino… che ti permette di distinguere che “questo non è quello”?

 

Quando ho iniziato a frequentare la scuola di tango e ad imparare i passi e le figure, mettevo una figura dietro l’altra, con la musica di tango che il maestro sceglieva per la lezione, e non lo capivo, dopo un po’ mi veniva una stanchezza… ma sentivo che lì dentro c’era qualcosa di completo ed interessante che al momento non decodificavo e che proprio per questo mi “stancava” imparare.

Dopo 9 di mesi di frequenza costante, all’improvviso inizio a percepire tutto il ventaglio di sensazioni di quel tipo di linguaggio ed a intravederne la bellezza.

 

E’ così anche quando studi una lingua, prendi la patente, guardi dei film e non li capisci e dopo alcuni mesi di studio, all’improvviso il tuo livello di comprensione aumenta improvvisamente ed in modo non lineare.

 

La naturale fluidità e la bellezza spesso non sono immediatamente percepibili.

 

la via del tango angelo mangiapane

 

Richiedono accorgimenti, capacità di valutare e decodificare un vero e proprio linguaggio, che ancora non hai e che va costruita.

 

E questo richiede cuore e molto sentimento:

 

Come l’amore necessario per imparare una lingua.

.
Come il sentimento per comprendere quel qualcosa di più che senti nel ballo di Miguel Angel Zotto e Daiana Guspero.

 

Quanto tempo passi a studiare figure complicate e complesse al solo scopo di metterti in mostra?

 

Quanto tempo passi ad esporti a stimoli che riguardano il cuore del tango, il sentimento, la poesia, l’abbraccio, le musiche e le parole del tango, capaci di generare per te grande soddisfazione e che non ritieni importanti, ma che intuisci potrebbero diventarlo nel momento in cui inizi a comprenderli?

 

Perchè ti assicuro una cosa… nel lungo periodo la bellezza e l’armonia del tuo tango, dipende esclusivamente da questo rapporto.

Da quanto del tuo tempo dedichi a quello che non comprendi… per costruire la capacità e la sensibilità che ti consentiranno di comprenderlo e di farlo funzionare per te un giorno.

 

Ballando un Tango di assoluta bellezza, con un abbraccio intimo intenso e profondo per conquistarti il cuore

che succede prima o poi in maniera naturale quando hai chiaro ciò che conta veramente per Te.

 

angelo mangiapane e miguel angel zotto

Miguel Angel Zotto e Angelo Mangiapane

 

Un abbraccio a presto Angelo Mangiapane e Carla G. Colotti

su La Via del Tango

[VIDEO] Le Parole dell’Abbraccio Intimo Intenso e Profondo

pubblicato in: grandi artisti | 0

 

Ogni Storia nasconde un Segreto….  

 

Il Segreto della Storia del Tango è l’Abbraccio, Intimo Intenso e Profondo per Conquistarti il Cuore, le Sospensioni, le Pause.    

 

la via del tango un abbraccio intimo intenso e profondo

 

La T di Tango, è la T di Troilo con il suo bandoneón, è quel modo di utilizzare tutta l’Ampiezza di quel Mantice e di Richiuderlo, come un’Abbraccio. 
 

 

E’ questa la Grandezza del Segreto.     
 

 

 
Questo Segreto è Espresso in questo Video.   
.
 .
.
 Per Vedere il Video Clicca su Play e alza a palla l’Audio
. .
.
Un Video che forse è sfuggito a molti Tangueros…    
 
 
Tu dici Tango e…. dici Abbraccio    
 
 

Il Tango è Abbraccio, non esiste Tango senza Abbraccio Intimo Intenso e Profondo   

 

 

 
Il Video che stai per Vedere è Controverso.  
 
 
Durante il Video si parla di Abbraccio nel Tango così denso da Parlare al Cuore. 
.
Due Anime si incontrano per fondersi. Il tuo seno e il suo cuore vibrano insieme.    
 
 
Come il Bandoneón e il Violino, che irradiano un grande piacere alternandosi nel segnare il compas del corazon o la melodia, per poi unirsi, nel finale, a tutta l’orchestra.  
 
Ho Intervistato il Musicalizador Francesco El Actor  internazionale .
.
 

 

 la via del tango francesco el actor
.
 
L’Intervento di Francesco El Actor contiene Scioccanti Rivelazioni.  
 

 

Non è Raro vedere come ogni Tango è un atto Speciale Intimamente condiviso.   
 

 

Guarda il Video Ora su La Via del Tango   
 
 
Scopriamo allora cosa ci riserva  Francesco El Actor
 
 
 
 
 
angelo mangiapane carla colotti la via del tango

 Autori de La Via del Tango – Angelo Mangiapane e Carla G. Colotti 

 

 

¡Qué sople el viento pampero aquì …..| Papa Francesco

pubblicato in: UN TANGO PER PAPA FRANCESCO | 0

 

Soffia il Vento Pampero dell’Epoca de Oro, nella Piazza 2×4 nel Cuore di Roma

 

Le Parole di Papa Francesco:

“Les deseo que puedan hacer un buen espectáculo”

 

 

Ecco…Direzione Roma ….!

 

 

angelo mangiapane roma

 

Angelo Mangiapane – La Via del Tango      

 

x

 

Tutto è partito con un gesto semplice, il richiamo di Cristina Camorani, un incredibile e folgorante tam tam su Facebook

 

Io e Carla abbiamo risposto alla chiamata lanciata da questo

“Vento Pampero”

 

e siamo a ROMA … trasformata in AMOR

 

angelo mangiapane la via del tango

 

Carla G. Colotti – Norma Menotti – Lucio Cangianiello 

 

 

Non ci penso!

 

Ricordo solo Una Voce nella Notte che mi dice:

Angelo puoi Sognare….

 

lì capisco che si tratta di Francesco, il mio Papa; e scatta la mia Meraviglia.

 

 

Dico a Carla Colotti, siamo capaci di sognare insieme a Cristina Camorani?

 

Siiiiiii 😉

 

 

cristina camorani roma

 

Cristina Camorani 

 

Andiamo io e Carla e tutto il pullman di Brescia

a piazza S.Pietro per incontrarci tutti insieme più’ di 3.500 amanti del tango argentino, un emozione indescrivibile….

 

per il Suo compleanno! per Papa Francesco, un Padre capace di parlarti colpendo dritto al cuore.

 

Un incontro sui sanpietrini …sulle note di Astor Piazzolla, mescolati ai pellegrini.

 

un incontro nato con spontaneità, come spontaneo è stato il saluto di Papa Francesco, il suo “buongiorno” dato all’inizio a tutti noi , questo modo semplice con il quale ci ha salutato.

 

Un Uomo così Grande che riesce a ridurre le distanze come in un Abbraccio di Tango.

 

Io Angelo Mangiapane e Carla G. Colotti, insieme a tutte le coppie di “tangueros”, dopo aver urlato “Tanti auguri, Francesco!”

con i nostri foulard bianchi al collo, con la scritta sovraimpressa “Un tango per Papa Francesco”

 

 

con la stessa semplicità abbiamo regalato un Dono a Francesco.

 

Muovendoci con quella semplicità che tanto piace al nostro Santo Padre.

Ballato per Lui e con Lui, con il Cuore, anziché con i piedi….

 

proprio davanti al Cupolone, con una Gigantesca Milonga…
sembrava di essere in Argentina.

 

 

papa francesco roma

 

Un Tango per Papa Francesco 

 

Ballato per un Papa che ha rivoluzionato il Mondo, che azzera i conflitti, che riavvicina i Popoli con un Abbraccio.

Ho dovuto chiedere a Dio di non farmi piangere proprio li davanti a tutti in piazza, piangere di Gioia …..

 

Tanti auguri Papa Francesco per i tuoi 78 anni.

 

Questo strano compleanno, in compagnia di migliaia di tangueri a Roma, nella piazza del Bernini un colonnato che abbraccia , per ricever a braccia aperte tanta gente così diversa, perché il tango è nato per unire le famiglie.

 

Tutto è partito con un gesto semplice…..

e siamo a ROMA … trasformata in AMOR

 

 

si è affacciato il sole e ci ha abbracciati con lo stesso calore caldo e splendente del Carisma di Papa Francesco, nel suo cuore la musica di Astor Piazzolla, Osvaldo Pugliese e Anibal Troilo, Juan D’Ariezo.

 

 

Con la Musica “Libertango”, dove ci sono Abbracci, non ci sono guerre.

 

 

Non solo Piazzolla, ma l’orchestra di D’Arienzo, Carlos Gardel, Julio Sosa, Amelia Baltar.

 

Quanto Tango… Quanto Vento Pampero Soffia?

 

Questo Vento porta un mondo migliore perché è Abbraccio, Musica e Poesia.

 

Perché il Tango non è solo un ballo, il tango è necessità di esprimere la gioia, il dolore e i sentimenti gli affetti.

 

 

 

 

 

angelo mangiapane e carla colotti

 

Carla G. Colotti ” Reporter” – Angelo Mangiapane ” El Tanguero Loco 😉 “

 

adriana pedrotti

 

Adriana Pedrotti – Irene Carrara – Garda Illegal Tango 

 

Mi Chiedo che Significa questa Esperienza piccola o grande che sia?

 

…per me grande perché è una esperienza straordinaria che mi ha regalato qualcosa..

 

Pensa!!! ero andato per fare un Dono e invece l’ho ricevuto. 😉

 

Il mio Papa ha riacceso la Speranza……. con le sue parole e i suoi gesti, così poco convenzionali.

E, come per incanto il Sogno ha conquistato la Realtà

 

 

angelo mangiapane e cristina camorani la via del tango

 

Grazie Cristina Camorani

Angelo Mangiapane e Carla G. Colotti – La Via del Tango 

.

.

Corpi in un Tango Argentino

pubblicato in: grandi artisti | 1

 

Si era seduta al lato opposto della panchina, tra loro, abbastanza spazio perché qualcun altro potesse accomodarsi.

Tra loro, un fantasma riempiva quel vuoto e li divideva; lei non voleva toccarlo, non voleva sentire il calore del suo corpo.

Non voleva evocare sensazioni che, con tanta fatica, aveva soffocato da tempo.

 

Entrambi parlavano evitando di guardarsi.

 

Parlavano come fossero soli.

 

Guardavano il fiume.
La musica era così lontana, che parve uscire da un sogno, ad un tratto…forse un ricordo, che si faceva strada tra i veli di malinconia che avvolgevano la loro mente.

 

All’inizio…

 

Ma no, non stavano sognando.
Una piccolo gruppo di musicisti di strada stava suonando.

Un tango…

Ora la musica era più vicina.
Si fermarono a poche decine di metri, in una piccola piazza che si affacciava sul fiume. Lei sentiva la malinconia delle note, fondersi con la sua.

Giro’ lentamente la testa verso di lui e lo scopri’ a guardarla.

Come allora…

.
Il cuore straripo’ cancellando gli argini della ragione.

.

 

la via del tango

 

 

 

Distolse lo sguardo e respiro’ a fondo, cercando di rallentarne i battiti.

 

Prepotenti, i ricordi, premevano per sconvolgere ancora una volta i suoi sensi.

Lottava per spingerli di nuovo in fondo ma, quella musica, che tanto amava, la tradiva, togliendole forza!

Immagino’ il corpo di lui che si avvicinava al suo, che la stringeva ancora in quel ballo inebriante.

Lo vide di nuovo, nudo, scendere sopra il suo, la sua pelle sudata, il suo alito sul viso…

 

E senti all’improvviso la mano, sulla sua.

 

 

Senti’ una scossa attraversare violenta il suo braccio, sfondare senza riguardo i muri del cuore ed esplodere dentro la testa.

La sua volontà svaniva, penso’ di fuggire, ma il suo corpo, docile, segui’ lui sulla strada e, come allora, strinse quella mano come fosse l’unico appiglio alla vita.

Lui si fermo’, comincio’ a muovere lentamente il corpo accordandolo con il ritmo della musica, lei, con gli occhi chiusi, “sentiva” ogni movimento, anche il più impercettibile, del corpo di lui, attraverso le braccia , le sue mani…

 

Si abbandono’ totalmente, come in un dormiveglia…le gambe si muovevano senza alcun comando da parte sua, parevano guidate dalla volontà, dalla mente di lui.

Dopo qualche passo’ la fece girare intorno a lui; ebbe per un attimo la sensazione che l’unica cosa possibile, l’unica cosa che avesse un senso, fosse questa.

 

 

Girare intorno a lui, alla sua vita.
Lui, con un gesto deciso, l’attiro’ a se’ in un abbraccio.

 

 

La sua bocca, così vicina al collo di lui, quasi da sentirne il sapore, i muscoli tesi, sotto i suoi baci…ricordava…

 

Era ubriaca, aveva dimenticato il suo corpo, che si muoveva fluido sotto i comandi del corpo di lui.

 

 

Le sue gambe la toccavano a tratti , il suo braccio, forte e deciso, la stringeva…ora i respiri perfettamente accordati, come fossero uno.
Non distingueva più le sensazioni evocate dal ricordo e la realtà del momento…

 

 

Tutte si fondevano e confondevano tra loro.  

 

 

 

la via del tango poesia

 

 

Ed i sensi, sempre più violenti, un energia avvolgente la spingeva sempre più a cercare il contatto con quel corpo desiderato…
Il piede di lei, insicuro su quei tacchi troppo alti, si sollevo’ lentamente da terra, dolcemente comincio’ a scivolare, accarezzando con passione, prima la caviglia di lui, poi salendo, il polpaccio, il duro muscolo della coscia contro la sua…

 

 

Un brivido le attraverso’ la schiena…

 

 

Apri’ la gamba e la lascio cadere lentamente tra le gambe di lui, il quale, con un gesto sicuro, la riattiro’ al suo petto.

 

Di nuovo, l’odore del suo corpo.

 

Lui tremo’, sentendo l’alito caldo di lei e le sue labbra sfiorargli l’orecchio.

Appoggio’ la bocca tra i suoi capelli.

 

 

I loro corpi, aderenti, si muovevano all’unisono, come in un amplesso.

Non erano più li’.

 

 

L’unico elemento reale che rimaneva era quella musica.

Malinconica, dolcissima, appassionata.

La voce raccontava una storia triste, di amore, di dolore, passione che non vuole spegnersi.

 

Il tango nasce così… Vive così. Di male d’amore.

 

Continuarono così, nessuno dei due avrebbe saputo dire per quanto tempo, se solo per un pezzo, o per cento…

Fino a che, la musica cesso’, la gente piano piano, andò via, ma loro ancora li’, in quella strada, sopra quel fiume, in quell’abbraccio che non voleva finire.

Forse era l’ultimo. Forse.

 

Gli strumenti, silenziosi, tornavano sazi dentro le loro custodie, ma il loro suono, ancora sussurrava alle orecchie dei due amanti, che con struggente dolcezza, continuavano nel loro gioco di abbracci e di carezze.

 

I loro corpi, ancora nel letto, nudi, caldi e frementi, loro no, non ancora sazi…

 

E. Tramontana

 

 

√ UN TANGO PER PAPA FRANCESCO

pubblicato in: UN TANGO PER PAPA FRANCESCO | 2

.

Un Tango per Papa Francesco di fronte piazza San Pietro per Papa Francesco nel giorno del suo compleanno, il 17-Dicembre?

 

balleremo per Lui…Sarà il nostro Regalo!  

 

UN TANGO PER PAPA FRANCESCO ORE 12:00 DOPO L’UDIENZA

 

 

CRISTINA CAMORANI e Quel Tango Illegal e Legal che fa Impazzire i Tangueri e le Milongueras!  

.

Non volevo crederci. “Ma perché?”
Un Tango per Papa Francesco ha Scatenato il finimondo;      

.
Video Intervista a Cristina Camorani.    

.

Sono Rimasto senza parole scoprendo che…
che Cristina Camorani ha coinvolto tutta Italia, il resto d’Europa, persino dall’Argentina. 

 

E’ Illegal un Tango per Papa Francesco ?   

 

 

RULLO DI TAMBURI ……  

 

 

 

la via del tango 1

È ANDATAAAAA…!!! …ABBIAMO TUTTI I PERMESSI…!  

 

SARÀ UNA MILONGA LEGAL…!

BALLEREMO CON PERMESSO UFFICIALE DEL COMUNE DI ROMA E DELLA GENDARMERIA VATICANA..  

 

Balleremo di fronte all’ ingresso di San Pietro in Via della Conciliazione…!  
Verrà fermato il traffico, avremo Forze dell’ordine e transenne,tutto in sicurezza e a norma.

 

POTREMMO BALLARE 1 ora e forse anche più….

Per la MUSICA è tutto a posto…! SORPRESA…!


Ci sarà una CONSOLLE…!   Una VERA MILONGA…!

 

 

Ecco le parole pronunciate in diretta da Cristina..
Guarda Ora il VIDEO perché puoi capire cosa sia realmente successo.

 

 

 

Video Intervista di Angelo Mangiapane de La Via del Tango  

 

Per tutti quelli che … “Legal o Illegal” ballano Tango!

questo incredibile Video ti mostra cosa è realmente successo a Convetello!

 

 

UN TANGO PER PAPA FRANCESCO

 

 

Il 17 dicembre 2014 Roma sarà capitale del Tango mondiale, per un evento unico.

 

Il giorno del compleanno del pontefice argentino, il grande flash mob  trasformerà piazza S. Pietro in un’enorme milonga   

 

 

un tango per papa francesco

 

Piazza San Pietro, Città del Vaticano  

 

Tutti in ballo, in un Tango per Papa Francesco.  

 

Io Angelo Mangiapane e Carla Colotti de La Via del Tango ci siamo.

 

UN TANGO PER PAPA FRANCESCO    

 

… ma non era proibito il tango dal Papa?    

.  

… ma non fù il Papa che alzò la sua voce contro la novità scandalosa in una pastorale?  

.   

…. ma non disse il Papa che il tango costituisce un grave oltraggio al pudore?    

.  

Incredibilmente Papa Francesco ha una opinione differente!    

 

Guarda Ora questo irresistibile Video  

 

Il “Tango a Messa” con Papa Francesco in Argentina        

.  

.

Il video mostra una Messa celebrata nel 2008 dall’allora cardinal Bergoglio, oggi “Papa Francesco”, celebrazione seguita da un “ringraziamento” inusuale (Woowwww… che sacrilego), fai Tu!     

.

Papa Francesco, il quale non ha mai nascosto di apprezzare questo tipo di danza.

 

La milonga, “illegal o legal” a seconda del tipo di autorizzazioni che giungeranno, “è liberissima a tutto il mondo”  

 

Il papa argentino così umile e sempre vicino alla gente, conserva quel carattere porteño che fa sentire più che mai i suoi concittadini in Italia e all’estero coinvolti in una continua emozione. 

 

Un Tango per Papa Francesco è dedicato a Papa Francesco, che è stato un ballerino di tango e amante di questa musica, emblema della sua terra.   

 

è l’iniziativa lanciata da un gruppo di persone su Facebook, che propongono di fare una sorta di flash mob in occasione del compleanno del pontefice, il prossimo 17 dicembre.

 

l’idea è di Cristina Camorani, insegnante di tango di Conventello, per il compleanno del nostro Papa Francesco   

.

l’idea è venuta chiacchierando con gli amici, dice Cristina, e mai pensava che la sua proposta avrebbe oltrepassato i confini italiani ed europei, arrivando fino a Buenos Aires. Morale, quel giorno tangueri da tutto il mondo si ritroveranno a Roma e danzeranno per papa Bergoglio. 

 

Cristina dice: “Pensavo che saremmo stati qualche centinaio e invece si è scatenato il finimondo.

 

Mi hanno contattato da tutta Italia, dal resto d’Europa, persino dall’Argentina.”   

 

Cristina Camorani, che ha organizzato l’evento, ha pensato di raccogliere quel giorno alle ore 16, in piazza San Pietro, un gruppo di persone che si esibissero in un tango per fare gli auguri a Bergoglio.  

 

La pagina sul social network si chiama «Un tango per Papa Francesco» e si prefigge di organizzare «la più grande Milonga del mondo».

 

Un’idea, racconta Cristina Camorani, nata quasi per gioco, che però adesso sta prendendo piede: «Non pensavo si scatenasse così, mi ritrovo con migliaia di persone in arrivo dall’Argentina e da ogni parte del mondo».

 

Papa Bergoglio ha già ispirato la musica di due nuovi tanghi, uno dei quali «Ahora, papa Francisco» di Eduardo «Muni» Rivero (con le parole di Enrico Bugatti) è stato eseguito per la prima volta nel monastero di Santa Catalina a Buenos Aires ai primi di novembre del 2013.        

 

 

 

ILLEGAL TANGO

 

 

Per aderire a Un Tango Per Papa Francesco, non bisognerà far altro che presentarsi in piazza San Pietro il 17 dicembre alle ore 16.  

 

 

 

angelo mangiapane e papa francesco

 

Angelo Mangiapane de La Via del Tango con il

“Pass per l’Udienza” di Papa Francesco 

 

.

In più al mattino alle ore 10.30 c è la possibilità di partecipare all’Udienza di Papa Francesco …!   


Incontro del Papa con il Tango.  


Per partecipare all’Udienza sono necessari i Pass che verranno distribuiti dagli organizzatori di ogni regione. 

.

Rivolgersi ai gruppi su Fb dei gruppi relativi alla propria zona.Ballare per il Papa sarà il nostro regalo” è il motto pensato dall’appassionata romagnola di tango che ha pensato questa brillante idea che ha subito aggregato tanti tangueri che hanno risposto con entusiasmo al progetto, a dimostrazione che le buone idee si propagano da sole. 

 

Certo ritrovarsi in poche settimane con migliaia di “ci sarò” su facebook, pone problemi organizzativi e pratici importanti, ma Cristina Camorani ed un gruppo di volontari provinciali e regionali si sono messi all’opera per coordinare le attività, tra cui gli aspetti formali, ma anche quelli pratici e logistici come trasporti, ristorazione e pernotti, oltre che la gestione dei pass per l’udienza papale.  

 

Si perchè il Papa avrà anche modo di incontrare il mondo del Tango in piazza San Pietro durante l’udienza papale del mattino. Per parteciparvi basta iscriversi al proprio gruppo provinciale su facebook e richiedere il pass. Sono sorti poi dei gruppi regionali con lo scopo di raccogliere le richieste provinciali e coordinare alcuni aspetti dell’organizzazione, tra l’altro raccogliere le persone che abitano in zone prive di gruppi.  

 

 

E che la danza cominci. Un Tango Per Papa Francesco   

 

 

papa-francesco-1-620x480

 

 

IL TANGO, abbraccia  con i Papi la sua Storia  

 

Non è la prima volta che il tango si avvicina al Vaticano.

 

All’ inizio del ‘900 alcune cronache riportano che Casimiro Aín, «El Vasquito», un ballerino argentino che aveva fatto fortuna in Europa, ballò con la sua compagna davanti a papa Pio XI (1922-1939) il tango Ave María di Francisco e Juan Canaro.

 

Era il primo febbraio 1924 e l’iniziativa era voluta dall’ambasciatore argentino presso la Santa Sede, Don Garcìa Mansilla, preoccupato di dissipare le nubi di immoralità che la Chiesa associava al tango, un ballo oscuro e peccaminoso.

 

Altre cronache riportano che l’esibizione si svolse davanti a un altro papa, Benedetto XV.

 

E altre cronache ancora raccontano che la prima esibizione di tango fu fatta davanti a Pio X nel 1914 per rispondere alle accuse dei vescovi di Parigi, che nel periodo in cui il tango cominciò a diffondersi tra i salotti dell’aristocrazia francese, erano preoccupati perché provocava «allusioni sessuali».

 

Papa Pio X chiese di poter vedere un’esibizione, al termine della quale avrebbe detto: «È una danza che obbliga le sue vittime a ballare qualcosa di poco divertente, sarebbe meglio la danza friulana».

 

Da allora il tango è stato sdoganato.

 

Ma sembra che a ballare fossero stati due danzatori romani (fratello e sorella), preparati dal professor Pichetti a compiere una coreografia molto semplice.

 

 

Una premessa importante: partecipare a Un Tango Per Papa Francesco, è gratuito

 

 

Cristina, come le è venuta un’idea del genere?    

.
«Papa Francesco più volte ha dichiarato di amare il tango, di averlo ballato in gioventù. Ho pensato fosse il regalo giusto. A Ferragosto a casa mia a Conventello avevo organizzato una milonga, l’idea è nata in quell’occasione».   

 

E così ha lanciato un ‘evento’ su facebook.  

.
«Sì. La proposta era quella di una ‘milonga illegal’ il pomeriggio del 17 dicembre».  

 

Che cos’è una ‘milonga illegal’?    

.
«Nel mondo del tango capita di improvvisare il ballo anche in luoghi all’aperto. Ad esempio lo facciamo a Bologna, sotto i portici. Balliamo finché non ci mandano via, ma difficilmente accade».   

 

Poi cos’è successo?     

.
«Pensavo che saremmo stati qualche centinaio e invece si è scatenato il finimondo. Mi hanno contattato da tutta Italia, dal resto d’Europa, persino dall’Argentina».  

 

Ed è a quel punto che ha pensato all’udienza?    

.
«Il 17 dicembre è mercoledì, giorno di udienza, così mi sono detta: ‘perché non fare un tentativo?’. Ho chiamato la prefettura vaticana per ottenere i pass. Finora ne ho chiesti 3.000, non so se basteranno».  

 

Ha già avuto il consenso dal Vaticano?    

.
«La risposta arriverà presto. Ho anche chiesto alla prefettura il permesso per una ‘milonga legal’ in piazza San Pietro».  

 

Conclusioni?    

.
«Aspetto le risposte. Noi in piazza San Pietro il 17 dicembre balleremo la milonga, ‘legal’ o ‘illegal’. Se anche non dovessimo avere l’autorizzazione e ci dovessero fermare, almeno mezz’ora avremo ballato. Sarà una cosa semplice, vestiti normalmente, solo un regalo per papa Francesco».   

 

Quante persone arriveranno?    

.
«Difficile dirlo. Tantissime. Ci sono già 30 gruppi solo in Italia, e sono in contatto con i coordinatori regionali. Si stanno organizzando pullman e ho sentito numerosi hotel per le prenotazioni. Senza contare chi arriverà da Spagna, Francia, Svizzera, Argentina».   

 

Come è nata la sua passione per il tango?    

.
«Quindici anni fa circa, dopo la nascita del quarto figlio, mi sono iscritta ad un corso, per fare qualcosa di diverso. Vidi l’annuncio in un forno a Camerlona. Mi sono subito appassionata. Ora, ogni anno, organizzo a Conventello una maratona di tango a cui partecipano ballerini di tutta Europa».   

 

Lei ha quattro figli e un marito.La sua famiglia come ha reagito a questa passione?    

.
«All’inizio male. Mio marito si era anche insospettito perché uscivo la sera, mi ha seguita per vedere se andavo veramente a ballare. Ora sono tutti con me: siamo appena tornati da Procida, dove c’è stato un importante evento dedicato al tango. Loro si sono fatti una bella vacanza, io ho ballato»

 

Noi Tutti ci domandiamo …. Sarà una milonga illegal o legal?

 

La domanda tiene tutti con il fiato sospeso, ma dipenderà dalla prefettura vaticana a cui è stata chiesta l’autorizzazione per una milonga legal decidere.

 

Ma anche in caso di rifiuto, i tanghèri balleranno, anche solo per mezz’ora, in onore di un papa che ha sempre amato il Tango

 

 

Gruppo di riferimento:

Cristina Camorani l’organizzatrice e coordinatrice nazionale dell’evento

 

https://www.facebook.com/events/1457355471198831/

 

 DI SEGUITO SONO RIPORTATI I GRUPPI REGIONALI E/O PROVINCIALI  

.
ABRUZZO: https://www.facebook.com/groups/880099342000177/
BRESCIA: https://www.facebook.com/groups/813452682022488/
CALABRIA: https://www.facebook.com/groups/352255664933576/
ROMA: https://www.facebook.com/groups/580407722065384/
CAMPANIA: https://www.facebook.com/groups/1554157618145365/
MANTOVA: https://www.facebook.com/groups/783863421677293/
MARCHE: https://www.facebook.com/groups/694522217302869/
EMILIA: https://www.facebook.com/groups/271534689709818/
ROMAGNA: https://www.facebook.com/groups/1538946186320399/
SICILIA: https://www.facebook.com/groups/320869981420742/
SICILIA BIS: https://www.facebook.com/groups/681790491899249/
PESARO: https://www.facebook.com/groups/694522217302869/
CHIETI: https://www.facebook.com/groups/619104134874994/
BASILICATA: https://www.facebook.com/groups/470666859736887/
PUGLIA: https://www.facebook.com/groups/iltangopuglieseperilpapa/
FOGGIA: https://www.facebook.com/groups/1493836750860230/
VENETO: https://www.facebook.com/groups/1549767945251319/
PADOVA: https://www.facebook.com/groups/664519313643682/
VERONA: https://www.facebook.com/groups/527552987377828/
VICENZA: https://www.facebook.com/groups/1566022053626158/
PIEMONTE TORINO: https://www.facebook.com/groups/662177717211218/
ASTI: https://www.facebook.com/groups/750984811628193/
LOMBARDIA: https://www.facebook.com/groups/352283701601433/
MILANO: https://www.facebook.com/groups/453847371425198/
BERGAMO: https://www.facebook.com/groups/290733041129221/
CREMONA: https://www.facebook.com/groups/1471981213051391/
LECCO E SONDRIO: https://www.facebook.com/groups/298052543732634/
BUENOS AIRES: https://www.facebook.com/groups/716582025081465/
FRIULI V.G.: https://www.facebook.com/groups/494472800688745/
TOSCANA: https://www.facebook.com/groups/316219828559784/
LIGURIA: https://www.facebook.com/groups/560766474051050/
Valle D’Aosta:https://www.facebook.com/groups/455434657931649
Treviso https://www.facebook.com/groups/1485901484993228/
Rovigo https://www.facebook.com/groups/770711936321418/
Belluno https://www.facebook.com/groups/305174349675769/
Venezia https://www.facebook.com/groups/861241340582649/

 

 

Appuntamento quindi a Roma il 17 dicembre 2014 alle ore 12.00 dopo l’Udienza in Via della Conciliazione di fronte Piazza San Pietro per il grande Tango del mondo!

 

 

 

 articolo de La Via del Tango 

 © – ANGELO MANGIAPANE CAFFEINA WOODOO MARKETING – MARKETING E COMUNICAZIONE

 Segui Angelo Mangiapane su Google+

Torte Decorate Tango – Guida Pratica

pubblicato in: grandi eventi | 0

Se Ti Stai chiedendo Come fare a Decorare una Torta a Tema Tango …..!?

Allora seguimi !

 Guida Pratica   Torte Decorate Tango 

 

torte decorate tango ricette scritte

 

 

Grazie per avermi seguito fin qui, dove vedremo assieme le meraviglie della decorazione a tema Tango Argentino di torte in questa esclusiva Guida Pratica Veloce!

La decorazione di una torta, a tema Tango Argentino, porta evidenti benefici: la torta sembra indubbiamente più bella, ne esalta il sapore, da un bell’effetto “Milonguero Argentino!” e aggiunge un senso di occasione, di delizia per tutti i Tangueros e le Milogueras che la assaggeranno.

Essere quindi, il protagonista di quella bella decorazione, di bellissime Torte Decorate Tango, la persona capace di trasformare una torta basica in una enorme forma di bellezza e di arte, porta molta soddisfazione e appagamento.

Ricevere il ringraziamento e la lode della famiglia o di amici amanti come te del tango argentino, amici che seguono La Via del Tango , e perchè no di colleghi di lavoro, per come abbiamo realizzato una splendida torta con decorazioni di ballerini, per qualche occasione speciale ci fa sentire davvero orgogliose.

 

testata ider

Per alcune la decorazione è un Hobby, per altri una carriera.

Le Persone che fanno da sé, sono quelle che trovano divertente e gratificante cucinare le torte e poi decorarle per la loro famiglia o gli amici, senza contare il risparmio di denaro nel fare tutto da te. Con i giusti consigli e la mia personale esperienza, chiunque può padroneggiare questa arte. Inoltre sarai anche in grado di usare al meglio la tua immaginazione.

Continuando a progredire nelle tue abilità potrai sperimentare la gioia di rendere felici gli altri con la tua Torta decorata a Tango. 

L’arte del decorare avviene nel momento in cui un uomo o una donna ha trasformato la sua cucina in uno studio d’arte.

Quando una torta è decorata con un disegno artistico è piacevole sia per la Creatrice che per “l’Estimatore” de La Via del Tango al quale la tua Torta è destinata. La creazione di una torta non deve essere un’esperienza stressante, devi essere creativa. Non avere paura di provare nuove idee o tecniche. Se sei una milonguera principiante, puoi iniziare con la decorazione di torte semplici, questi sono i modi migliori per iniziare.

Decorare una Torta a tema di Tango Argentino, può essere semplice come usare uno stencil e spolverare di zucchero a velo o cacao in polvere sulla parte superiore della torta.

 

torte decorate tango carla

Le torte possono essere ricoperte con crema al burro, pasta di zucchero, o glassa. La torta così ricoperta può essere guarnita con ballerini a pasta di zucchero, rose con zucchero caramellato o con caramelle.

Si possono fare torte che somigliano ad una milonga, a un bandoneon, o a qualsiasi cosa che la vostra immaginazione riesce a creare.

Se vuoi essere amatrice in questo campo, dovi imparare le basi e raccogliere quanti più consigli puoi. Ci sono molti suggerimenti e molte idee disponibili. Puoi decidere di continuare a far torte e a decorarle come hai fatto finora oppure puoi scegliere di diventare esperta della decorazione.

Qualunque siano i tuoi desideri o obiettivi nel fare le tue decorazioni, ora che sei armata di questa Guida Pratica Veloce dedicata a questo scopo, diventerai una forza della natura, ottenendo l’invidia, l’ammirazione e la lode di chi ti circonda … il tutto divertendoti incredibilmente!

carla g. colotti

Carlita – Carla G. Colotti

Alcuni tocchi finali per dare alla torta un look raffinato.

Ti basta solo aggiungere una rosellina o una scarpa in pasta da zucchero, o anche più di una, mettere un merletto e farlo ondulato, disegnare con del cioccolato una coppia di ballerini di tango argentino, oppure preparare la coppia in pasta da zucchero e collocarla sopra la torta, una meraviglia, o con ingredienti semplici come del cocco in scaglie, o delle mandorle, schegge di cioccolato o altro, creare una atmosfera milonguera, con note che escono da un bandoneon, e vedere il risultato veramente bello e semplice … Ma se vuoi veramente portare la tua decorazione di torte a dei livelli più alti, con dei ritocchi che fanno la differenza, allora hai davvero bisogno di una buona Guida sulle Decorazioni di Tango Argentino.

torte decorate tango al cacao

Al tuo successo come Decoratrice:

Un abbraccio a presto Carlita 

Carlita G. Colotti 

 

 

 

GARDA …. ANCH’IO TANGO ! su La Via del Tango

pubblicato in: grandi eventi | 0

.

Un Passo al di là della Cortina

…. e ad un tratto è CONNECTION TANGO

la via del tango

la via del tango connection 12

 

Timidamente abbiamo salpato sulle onde del Lago di Garda
e con uno sbarco illegal trionfante abbiamo sorpreso tutti
UN’ESPERIENZA IMPAREGGIABILE da fa accapponare la pelle.

 

la via del tango connection3

 

GARDA …. ANCH’IO TANGO !

su La Via del Tango 

 

Quando il Tango entra in contatto con comunità di differente cultura e sostiene le personali angolature, è un Incontro è Connection.

 

la via del tango connection 4

 

Cosa è accaduto sulle sponde del Lago di Garda?

Il clandestino e il lusso, possono coesistere?

Il barcone e la dimora di classe cosa hanno in comune?

 

la via del tango connection 6

 

Con lo SBARCO ILLEGAL venerdì, 23 maggio 2014, una volta sbarcati ci attendevano 47 tangueri stranieri … che nessuno si aspettava di incontrare…

 

e cosi è stato ….

 

la via del tango connection 7

 

la via del tango connection 8

 

Un Capitano salpò sul Lago di Garda, con tutti i clandestini Illegal 
Imbarcati in un Sogno oltre il tempo trionfanti sulle onde del lago….

Approdati al Grand Hotel Gardone Riviera, con lo SBARCO ILLEGAL …il Sogno ha preso Vita

Che grande emozione scambiare esperienze in connessione tra le diverse culture del tango .

 

la via del tango connection 01

 

 

la via del tango connection 13

 

Un Illegal con i Tangueri Tedeschi, non ha prezzo.

Quando il Connection Tango arricchisce le amicizie ……
tutte le iniziative di tango nella zona del Lago di Garda divengono magiche ed incantevoli.

E’ meraviglioso …

 

la via del tango connection 02

 

Piace a tutti noi, amanti del Tango Argentino, per passione forte e dirompente, organizzare feste.

E’ occasione di incontro di comunità differenti eppur affini nel Tango Argentino

Perchè no Italia con la Germania
Perchè no clandestini illegal e lussuosi luoghi di prestigio

Un connubbio, protagonisti di un cambiamento.

 

la via del tango connection 03

 

Scambiare progetti, ricchezza di idee, di condivisione, laboratorio di creatività
Associazioni che avviano in condivisione la costruzione di un nuovo sistema di collaborazione tra la comunità

 

Ecco ciò che è accaduto, un CONNECTION TANGO

 

la via del tango connection 04

 

GARDA …. ANCH’IO TANGO !

su La Via del Tango 

 

Una occasione ghiotta per esplorare tutti quei problemi di relazione tra ballerini di tango argentino appartenenti a diversi territori, per accogliere nella coscienza di ciascuno, una nuova realtà forte e dirompente e straordinaria, sviluppando tutte le possibili sinergie.

 

 

 

la via del tango

 

 

Noi apparteniamo al Bello…. il Tango fà tutto il resto.
Un Sogno Vivido, una Esperienza Vera.

Sogni che fanno la corte alle idee, in un inarrestabile viaggio interiore.
Sogni che si increspano come le onde del Lago di Garda.
Sogni che appaiono e scompaiono dal oblo di una imbarcazione.
Sogni, rifugio e mescolanza di emozioni, trasparenti vicinanze.
Sì, perché, il Tango Argentino è Connessione di Culture
Uno Sbarco Illegal, è un argomento profondo ed importante per raggiungere risultati di eccellenza.

Che fascino in un Ambiente ricco e stimolante come il Grand Hotel Gardone Riviera

socializzare e conoscere realtà diverse.

 

la via del tango connection 06

 

Come primo passo, abbiamo ballato insieme in Milonga.

e sono stato letteralmente travolto dall’interesse per il CONNECTION TANGO

un connubio di linguaggi.

Una Connessione che osserva, ricerca, ammira e talvolta arricchisce di sfide e di slanci oltre
i confini comuni della creatività e progettualità.

Ecco si balla con i tedeschi…

 

la via del tango connection 07

 

Grazie a Michael Domke e Eva Graf 
Maestri di Tango Tedeschi in TangoVacanza con il loro gruppo al Grand Hotel Gardone Riviera ci hanno fatto un regalo ballando due tanghi per tutti noi.

 

la via del tango connection 08

 

Grazie a Garda Illegal Tango, ad Adriana Pedrotti a tutto lo staff.

Grazie a tutti i Tangueri e Milongueras, dall’animo sensibile.

Grazie a Rossella Perusco per tutte le traduzioni in tedesco 

 

 

la via del tango connection 09

 

 

 

… e il Monte Baldo sta a guardare !

.
Con il desiderio di proseguire in questa Esperienza di grande Valore
e la profonda sensazione di potersi fidare

VI VOGLIAMO BENE

Carla e Angelo

 

la via del tango connection 2

 

la via del tango connection 11

 

 ECCO IL REGALO DI MICHAEL DOMKE  ED EVA  GRAF

 

 

 

© ANGELO MANGIAPANE CAFFEINA WOODOO MARKETING – MARKETING E COMUNICAZIONE


Segui Angelo Mangiapane su Google+

angelomangiapane@gmail.com

1 2 3 4 5